Spiaggia Bagni della Regina Giovanna Sorrento

I bagni della Regina Giovanna più che una spiaggia è una scogliera libera situata in un sito archeologico dove sono ancoraggi visibili i ruderi di un’ antica villa romana in località Capo di Sorrento.

Il posto è fantastico ma personalmente lo preferisco più per le sue meraviglie risorse storiche, naturalistiche e paesaggistiche che per fare il bagno.

La scogliera è raggiungibile solo a piedi attraverso un sentiero pubblico pavimentato con ciottoli, lungo circa 1,5 km.

Sconsiglio i bagni della Regina Giovanna a famiglie con bambini piccoli e a persone con disabilità motorie, perché oltre al sentiero che in discesa non è molto impervio, ma non dimenticate che finita la giornata bisogna risalire, fare il bagno non è agevole anche se ci sono dei posti più comodi da cui scendere e risalire dall’acqua come la piscina naturale, che però è raggiungibile attraverso una scala composta da gradini alti, non adatti certamente a bambini e persone con disabilità motorie.

Consiglio di scendere presto al mattino ed indossare scarpe comode, portate con voi uno zaino comodo con dentro lo stretto necessario, perchè non ci sono punti dove stanziarsi e bisogna approfittare degli spazi liberi sugli scogli.
Però nello zaino non deve mancare acqua per bere e scarpette da scoglio per fare il bagno, gli scogli non sono confortevoli per camminare a piedi nudi fidatevi.
L’acqua del mare è meravigliosa ma prestate attenzione al moto ondoso.
Purtroppo durante il periodo estivo nel pomeriggio può capitare che l’acqua si sporca, credo che sia dovuto alle barche che attraccano e scaricano.

Il mare di fronte alla scogliera è profondo, ma per chi non ama tuffarsi dagli scogli può immergevi nella piscina naturale dove amava fare il bagno come narra la leggenda la regina di Napoli Giovanna II, da qui il nome  bagni della Regina Giovanna.
Il fondale roccioso della piscina non è molto profondo, ma fate attenzione agli scogli bagnati e al moto ondoso del mare, però fare il bagno in questa piscina naturale ne vale davvero la pena.

C’è anche uno stabilimento balneare, oltrepassando il quale c’è una zona dove si può fare naturismo in tranquillità.

Come raggiungere i Bagni della Regina Giovanna

  • In autobus: Dalla stazione della circumvesuviana di Sorrento partono circa ogni mezza ora degli autobus: quelli della SITA(colore blu) con destinazione Sant’Agata – Via Massa Lubrense, oppure Circumvesuviana (colore arancio) Linea A destinazione Capo di Sorrento.
  • In auto: Giunti a Sorrento seguire la direzione Massa Lubrense lungo via Capo fino ad arrivare al Capo di Sorrento, dove c’è una piazzetta con una stazione di servizio e un bar-tabaccheria sulla sinistra (per chi viene da Sorrento). Poco più avanti c’è una traversa sulla destra dove sono parcheggiati gli autobus: essa porta ai bagni della regina Giovanna. Lasciare l’auto nei parcheggi e proseguire a piedi per il sentiero. Per accedere al sentiero bisogna attraversare il cancello. Il viale è pubblico e continuare fino a che si incontra una biforcazione: sulla destra vi sono i ruderi della villa romana, a sinistra un sentiero in terra battuta che condurrà alla scogliera attraversando un pontile in legno.

 Parcheggio: Parcheggio a pagamento non molto distante dal sentiero., con un prezzo di € 2,00 l’ora, oppure € 10,00 tutta la giornata.

 

So di essere stato un pò scoraggiante, ma l’obbiettivo di Sorrento is Wonderful è fornirvi informazioni utili per farvi trascorrere momenti meravigliosi in penisola sorrentina, e vi garantisco che la vostra fatica verrà ripagata da spettacolo naturale e trascorrerete una giornata merevigliosa.

Buon bagno!

Per maggiori informazioni consultate Bagni della regina Giovanna.